Cerca

Il Gargano possiede un ambiente naturale così variegato che permette di praticare qualsiasi tipo di escursione. Si può ad esempio scegliere di esplorare la costa garganica a bordo di una barca o di un gommone percorrendo il tratto di litorale più suggestivo, quello fra Mattinata e Vieste, dove la costa alta e frastagliata è ricoperta dalla macchia mediterranea, il mare azzurro e incontaminato.
Allo stesso tempo è possibile allontanarsi dallo stress cittadino ed immergersi in una verde passeggiata per godere del silenzio dei boschi, oppure rilassarsi con un passeggiata in riva al mare.
Infine si possono esplorare i boschi e le alture in bici o in moto, tuffandosi nella natura incontaminata e muovendosi liberamente fra il mare, la montagna e i boschi. Per gli amanti delle escursioni in moto e del cicloturismo il Gargano è la meta ideale con tanti itinerari e percorsi alla scoperta della sua bellezza.
Il punto di partenza delle escursioni sul Gargano per scoprire il territorio e tutte le sue località è Peschici, una piccola cittadina costruita su uno sperone di roccia a picco sul mare. A pochi chilometri si trova un altro centro famoso, ossia Vieste.
Sulla litoranea si incontrano alcune fra le baie e le grotte più belle del Gargano che possono essere esplorate con tour in barca e motoscafo con partenza da Foce Varano, Rodi Garganico, Peschici e Vieste, per arrivare fino a Manfredonia, alla scoperta di oltre 12 grotte marine, uniche al mondo, ma anche spiagge, calette e baie.
Nel Promontorio inoltre si può esplorare il Parco Nazionale del Gargano, il polmone verde dell’Italia, che comprende anche la Foresta Umbra e la riserva marina delle Isole Tremiti, entrambi luoghi di rara bellezza, popolati da diverse specie di animali e piante.
Nel Gargano si trovano anche moltissimi storici e religiosi famosi in tutto il mondo come San Marco in Lamis, dove sorge un santuario visitato da secoli dai pellegrini, San Giovanni Rotondo, dove visse e morì Padre Pio e infine Monte Sant’Angelo, il paese nel quale apparve, in una grotta, l’arcangelo Michele.
Infine una vacanza nel Gargano è l’occasione ideale per conoscere la gastronomia di questo angolo di Puglia. Il simbolo della cucina garganica sono le orecchiette preparate con pomodoro fresco, patate e ruchetta, ma anche il pane, spesso utilizzato raffermo, per preparare piatti tipici come il pancotto e l’acqua e sale con uovo.
Ogni località poi permette di scoprire i prodotti tipici. A Vico del Gargano troviamo la paposcia, un pane farcito con pomodoro, peperoncino, rucola e ricotta fresca. Monte Sant’Angelo invece è famosa per gli scaldatelli dei taralli salati conditi con i semi di finocchio e le ostie ripiene, dei dolci con mandorle, cannella, miele e zucchero.
Nelle località come Siponto, Vieste, Peschici e Rodi Garganico si possono assaporare piatti a base di pesce fresco, come la ciambotta, una zuppa di pesce saporita.