Le Vacanze di Pasqua sul Gargano

Offerte Pasqua sul garganoLa Pasqua nel Gargano è un evento unico in cui le tradizioni e i riti di questo paese emergono in tutta la loro forza rendendo il turista testimone di rituali antichissimi tramandati nei secoli. Questo accade prima di tutto a Rodi Garganico, dove, percorrendo le stradine del centro storico, si può rivivere l’atmosfera e la magia di un evento che ha cambiato per sempre le sorti dell’umanità. In occasione della Pasqua infatti fra le campagne e le vie del borgo, attori in costume danno vita ad un’emozionante rappresentazione della Passione, della Morte e della Resurrezione di Cristo. Canti, dialoghi ed ambientazioni scenografiche permettono di immergersi appieno in questo episodio.

Lo spettacolo toccante che si svolge fra le stradine del borgo di Rodi Garganico che ancora oggi conserva l’ombrosa atmosfera medievale nei portoni in pietra, i palazzi nobiliari e i cornicioni ricchi di fregi e decori.

Negli slarghi e nelle piazzette è possibile rilassarsi, lasciandosi cullare dal sole primaverile, mentre intorno si diffonde il profumo di salsedine, ma anche degli agrumi e dei mandorli in fiore, che arriva dalla costa.

Qui a Pasqua la temperatura è già abbastanza alta e spesso si passano le giornate fra le vie del borgo di origine greca o sulle spiagge dorate.  Una delle più belle è il Lido del Sole, con la sua sabbia finissima lunga quasi un chilometro, il mare cristallino con sfumature verdi e blu e  la scogliera ricoperta dalla macchia mediterranea. Questo incantevole paese  offre una serie di morbide spiagge bianche alternate da zone ghiaiose, calette verdi e strapiombi a picco sulle acque azzurre.

Passare la Pasqua a Rodi Garganico, e nel Gargano, significa però prima di tutto assaporare la cucina locale con numerosi prodotti tipici che vengono realizzati proprio in occasione della festività seguendo antichi rituali e consuetudini tramandate attraverso le famiglie del luogo. Fra i migliori alimenti locali troviamo l’insalata di arance e quella di lampascioni, ma anche moltissimi piatti a base di pesce, pescato nelle acque limpide della costa, come le agostinelle marinate con olio extravergine d’oliva pugliese, i cannolicchi al limone, le cozze gratinate e la zuppa di pesce di Rodi. Ottima pure la minestra di lumachine, i bianchetti marinati e i troccoli ripieni.

Su un’enorme roccia a picco sul mare blu si erge Vieste, un insieme di vicoli stretti che si intrecciano intorno a  case basse e dipinte di bianco. Passeggiando per le vie del centro storico si possono ammirare i favolosi archi che sostengono e collegano le abitazioni fra di loro, come pure le scalette e gli scivoli in legno e pietra.

In cima si eleva un imponente castello realizzato da Federico II di Svezia nel 1537. Salendo su uno dei tre massicci bastioni pentagonali si può godere di una vista stupenda, ammirando la costa al di sotto e le onde cristalline che si infrangono contro le rocce. Camminando per il borgo si è avvolti dai colori, dai profumi e dai suoni del Gargano. Sulle finestre e le logge prendono posto grandi vasi di coccio colmi di basilico, rosmarino, salvia e prezzemolo diffondendo nell’aria un odore inebriante.

Dove trascorrere la Pasqua sul Gargano

Pasqua in Puglia 2014Le vacanze di Pasqua sono un’occasione perfetta per staccare la spina dallo stress quotidiano e rifugiarsi in un centro benessere in una delle regioni più belle d’Italia. In Puglia, fra boschi di faggeti, spiagge bianche, mare cristallino e olivi, ritroverai il tuo equilibrio e relax, rigenerando il corpo e la mente. Tanti i trattamenti in grado di rigenerare il tuo corpo e che possono aiutarti a trovare il benessere che cerchi. Ad esempio uno scrub, strumento di bellezza per tutte le donne realizzato con ingredienti che provengono dalla  terra pugliese, come il miele o l’olio extravergine d’oliva, ma anche con il sale termale cromatico, che viene colorato con profumate essenze e miscelato con candido latte. Questo composto viene applicato con un massaggio su gambe e braccia, per eliminare le cellule morte e ritrovare energia in tutto il corpo.

La bellezza del paesaggio pugliese e le sue acque benefiche sono l’elemento perfetto per un bagno cromatico termale in grado di influenzare i tuoi sensi attraverso il colore e il profumo infondendo benessere psicofisico attraverso la luce. Mentre l’acqua ti accarezza dolcemente ogni muscolo del corpo i sali termali purificano la tua pelle grazie all’azione delle farine naturali e delle erbe inserite nel bagno, gli oli essenziali levigano e profumano per una sensazione di benessere straordinaria.

La stessa sensazione che si può vivere nelle piscine esterne, dove, immerso nella campagna pugliese, fra oliveti, alberi da frutta e mandorleti profumati, potrai nuotare liberamente godendoti i getti di acqua calda e fredda che alternati stimolano la circolazione sanguigna e distendono i muscoli. Nel frattempo i getti d’acqua stimolano il corpo al livello cervicale, lombare e dorsale per un effetto rilassante e decontratturante. Straordinario anche il bagno di fango, effettuato con l’aggiunta di olio pugliese che rassoda e leviga la pelle, ma è anche ottimo da mangiare su bruschette di pane di grano duro, caldo, morbido e fragrante. Te ne accorgerai assaporando i piatti tipici della cucina pugliese preparati con prodotti della terra, sani, genuini e ottimi, come le orecchiette alle cime di rapa, le melanzane ripiene, i cavatelli con il sugo di agnello e le seppie ripiene. Che sia fra i boschi di faggi della foresta Umbra, fra le scogliere di Bari, nel cuore antico della bianca Ostuni o nella natura incontaminata di Monte Sant’Angelo, troverai la pace e il relax che sogni rigenerandoti e scoprendo uno degli angoli più belli d’Italia.

Viaggio a San Giovanni Rotondo sul Gargano

Processione di San Pio che attraversa il centro storicoPer ripercorrere la vita di Padre Pio bisogna partire prima di tutto dal complesso conventuale di Santa Maria delle Grazie, famoso in tutto il mondo grazie al santo nativo di Pietralcina. Il complesso religioso è formato dal convento dei frati cappuccini, da un’antica chiesa e da una chiesa nuova, entrambe le quali sono dedicate a Santa Maria delle Grazie. La chiesa antica risale a circa cinque secoli quando un uomo di nome Antonio Landi, donò al convento dei Padri Cappuccini il suo podere che si trovava su un poggio a nord-ovest dalla cittadina di San Giovanni Rotondo. Qui i Cappuccini innalzarono le possenti mura della chiesa a partire dal 1540. Prima di Padre Pio la chiesa ospitò anche un altro santo, proprio nella celletta nº 5 del convento infatti sostò San Camillo de Lellis. In seguito nel 1930 la chiesa venne restaurata da Natale Penati.

La chiesa nuova invece fu costruita per volere di Padre Pio che voleva utilizzare l’edificio per ospitare nel migliore dei modi il afflusso notevole di migliaia di pellegrini che già allora affluivano sempre più numerosi verso San Giovanni Rotondo. La chiesa fu progettata dall’architetto Giuseppe Gentile e realizzata nel 2 luglio 1956 mentre fu consacrata il 1º luglio 1959. La navata centrale ospita un meraviglioso mosaico che raffigura La Madonna delle Grazie. Nel piano sottostante inoltre si trova la cripta dove riposano le spoglie di San Pio da Pietrelcina, situate sotto un monolito di oltre 30 quintali. Nella notte tra il 2 e il 3 marzo 2008 la bara è stata riaperta per esporre il corpo del Santo in una teca di cristallo per essere venerato dai fedeli del 24 aprile 2008 fino al 23 settembre 2009. Il Monastero e la Chiesa delle Resurrezione invece vennero edificate nel 1975, seguendo la volontà di Padre Pio e di fra Daniele Natale, in un terreno donato dal dottor Pietro Melillo alle suore Clarisse Cappuccine. La prima pietra del grande complesso religioso fu posta il 23 settembre 1975. All’interno si trova la chiesa della Resurrezione, considerato il “fulcro di preghiera” di tutto il Monastero. Per ammirare questa meraviglia spirituale e architettonica visitate il sito http://www.hotelimmagine.com.

Epifania in Puglia: alcuni usanze da non perdere

Offerte Epifania in PugliaL’Epifania è senza dubbio una delle feste più amate e apprezzate dai più piccoli soprattutto grazie alle tradizionali calze ricolme di dolci che la Befana porta ai bambini la vigilia dell’Epifania. La Befana infatti è un personaggio mitico entrato a far parte della memoria collettiva moltissimi anni fa, si tratta di una vecchia signora che volando su una scopa, porta i doni a tutti i bambini buoni nella notte tra il 5 e il 6 gennaio. La sua origine, davvero antichissima, si perde nella notte dei tempi e deriva da alcune tradizioni magiche precristiane che  nella cultura popolare si fondono ad elementi folcloristici e cristiani. La Befana infatti  porta i doni ai più piccoli in ricordo di quelli che vennero offerti a Gesù Bambino dai Re Magi.

Anche la rappresentazione di questo personaggio è molto folkloristica, la Befana infatti indossa una gonna lunga e ampia, un grembiule bianco con le tasche, uno scialle per proteggersi dal freddo mentre vola sulla scopa, mentre sulla testa porta un fazzoletto oppure un cappellaccio. La Befana inoltre è rappresentata con un paio di ciabatte consumate e numerose toppe colorate che rendono il suo vestiario divertente e particolare. La vecchia signora dunque vola sui tetti della città a cavallo di una scopa e può addirittura fare delle magie.

Arriva nelle case dei bambini passando dalla finestra o dal comignolo del camino e se i piccoli che vivono lì sono buoni lascia una calza ricolma di dolciumi, se invece sono stati cattivi lascia solo un po’ di carbone. Secondo gli studiosi l’usanza di lasciare il carbone ai bambini cattivi è legata forse  al collegamento di questo elemento all’energia della terra o, per via del suo colore nero, all’inferno. In realtà però la Befana non è mai cattiva, ma sempre simpatica e divertente tanto che questo curioso personaggio, radicato nell’immaginario collettivo popolare, è ancora oggi molto amato soprattutto dai bambini che aspettano sempre con timore e al tempo stesso con gioia l’arrivo della Befana per ricevere le calze colme di dolciumi e leccornie varie. Una tradizione che nel tempo si è rafforzata e che dall’Italia e dal sud si è diffusa in tutto il mondo. Potete trovare tante offerte relative ai soggiorni nelle località più belle della Puglia, da visitare in questo periodo, sul nostro sito internet www.hotelinpuglia.it

Offerte Ponte di Halloween sul Gargano

Il ponte di Ognissanti è l’occasione giusta per ritagliarti un po’ di tempo per te stesso e trascorrere un rilassante week end lungo in uno dei migliori centri benessere d’Italia, circondato da una cornice unica, quella del Gargano, ricca di sole, natura e bellezza.

Trascorrere il ponte ognissanti in Puglia sarà meraviglioso se sceglierai la struttura adatta a te e alle tue esigenze, dove potrai essere viziato e coccolato, con tantissimi trattamenti di benessere e bellezza. Bagni di fieno e fango, trattamenti al miele, al latte e all’olio di argan. Immergiti in una vasca idromassaggio e goditi il relax mentre poco più in là si estendono le montagne verdi e rigogliose del Gargano, goditi la sauna, il bagno turco e le numerose piscine dove potrai ritemprare il tuo corpo e ritrovare l’equilibrio interiore, puoi anche visitare il sito www.hotelinpuglia.it

Offerte Ponte Halloween sul Gargano

Il Gargano

per avere maggiori informazioni.

Di certo il Gargano con la sua magia saprà conquistarti: scogliere, boschi, acque cristalline ed suggestivi speroni di roccia bianca, una natura selvaggia che in queste terre si è conservata da millenni allo stesso modo e aspetta solo di essere ammirata.

Luoghi affascinanti ricchi di magia e mistero,  fra chiese rurali, cripte, siti archeologici e zone preistoriche, antichi manieri, torri d’avvistamento, cattedrali e santuari, ma anche luoghi di pellegrinaggio e posti sacri dove sono avvenute apparizioni.

Un’esplosione di colori, sapori, odori, che solo in un centro benessere nel Gargano potrete scoprire. A partire dalla cucina tradizionale, ricca di piatti unici, gustosi e dal sapore intenso, proprio come la Puglia che da sempre punta ad una gastronomia basata su prodotti freschi e semplici da reperire nel territorio. Una cucina sana dunque, oltre che buona, che potrai degustare fra un trattamento e l’altro, seduto in un bosco, inebriato dall’odore della resina dei pini d’aleppo oppure dall’odore salmastro del mare che si infrange contro gli scogli.

Tante le località tutte da scoprire, da Monte Sant’Angelo, luogo mistico e misterioso, a Rodi Garganico, per godersi il mare e le spiagge chilometriche, passando per Peschici, un paese ricco di tradizioni in cui degustare la buona cucina pugliese, ma anche San Menaio e Mattinata. Ogni angolo del Gargano offre una bellezza tutta da conoscere.

Vacanze sul Gargano a Rodi garganico

Rodi Garganico

Rodi Garganico

Rodi Garganico e’ un piccolo e pittoresco borgo dalle antichissime tradizioni marinare, fondato su un’altura incastonata fra oliveti e agrumeti, ed affacciato sullo splendido mare Adriatico. Un luogo ricco di fascino dove si respira l’odore dolce degli aranci e quello salmastro del mare, qui sorge un centro benessere d’eccellenza nel quale potrete rilassarvi e ritrovare il contatto con il vostro corpo immersi nel verde e con una vista mozzafiato.

Vi sveglierete la mattina al suono delle rondini e dei gabbiani che popolano Rodi Garganico e sorvolano ogni giorno il suo cielo limpido e azzurro, dopo di che passerete la giornata a prendervi cura di voi stessi e a ritrovare il relax giusto, davvero un modo ottimo per premiarsi dopo un lungo inverno di fatiche! Il pomeriggio poi, o ancora meglio la sera, potrete passeggiare sulla spiaggia, scoprendo le calette e la splendida costa del Gargano, inebriati dal profumo di zagare che si diffonde dai vicoli della città fino alla riva del mare, rendono l’atmosfera ancora più magica e meravigliosa.

Il clima particolarmente mite, il suggestivo paesaggio, il mare limpido, cristallino e pulito fanno di Rodi Garganico uno dei luoghi più belli per le vostre vacanze sul Gargano. Durante tutto il giorno, mentre vi rilasserete al centro benessere, potrete godere della vista splendida del mare e dei Giardini di Agrumi, con alberi di limoni e arance che circondano la cittadina. Attraversando le strade rurali che partono dal lungomare fino a San Menaio e salgono verso le colline vedrete i giardini di arance e limoni con il loro profumo forte, i loro colori intensi e le fronde degli alberi che si ergono contro il cielo terso.

Estate 2013 direzione Gargano

Vacanze sul Gargano

Vacanze sul Gargano

Comfort, divertimento, relax, servizi e intrattenimenti: questo è un soggiorno nel Gargano. Il Gargano è una terra molto familiare, discreta e garantisce un’accoglienza unica. Centri benessere, resort, hotel, agriturismi, masserie e ogni tipo di struttura legata al turismo è molto attrezzata, pronta a soddisfare ogni esigenza. Qui c’è la possibilità di vivere un’estate indimenticabile.

Le località del Gargano

Splendide sono le località turistiche nei dintorni e splendide sono le viste e gli incantevoli tramonti che regala ai suoi visitatori. Gargano e mare, connubio perfetto, una delle baie più belle d’Italia, con spiagge e panorama mozzafiato. Il colore blu del mare regala emozioni magiche ed esclusive. Il turista sempre in movimento non può fare a meno di una visita a San Giovanni Rotondo per visitare il santuario di Santa Maria delle Grazie, più noto come il santuario di Padre Pio. Qui potete trascorrere momenti spirituali, insieme a centinaia di persone tra fedeli, curiosi e scettici. Un’altra escursione da fare è al Parco Nazionale del Gargano, una riserva naturale protetta dove si possono incontrare volpi, daini e gatti selvatici. Per gli amanti della natura che vogliono anche rigenerasi la mente e il corpo, ci sono molte strutture che abbinano l’agriturismo al benessere.

Consigli per i vacanzieri

Da non sottovalutare è la gastronomia locale rigorosamente fatta in casa a cominciare dal pane e dalla pasta, rimasta come da tradizione delle nostre nonne. Gargano, luogo ideale per una cena a lume di candela in uno dei tanti resort sparsi un po’ ovunque, oasi di pace, che consente oltre alla cura di se stessi, il divertimento e la scoperta di uno scenario naturale invidiabile. Interessantissime e vantaggiose sono le offerte per week-end estivi e soggiorni lunghi, promozioni che permettono di godere di prezzi super convenienti senza rinunciare a vacanze in villaggi turistici, hotel e altre strutture accoglienti e confortevoli. Offerte che renderanno più affascinante il  vivere la vostra vacanza e vi permetteranno di apprezzare al massimo appieno le meraviglie dello strepitoso paesaggio che bagna queste coste.

Vacanze in Puglia. Cultura, arte e storia a due passi dal mare del Gargano

Solitamente quando si pensa a una vacanza, l’immaginazione ci porta a sognare qualcosa di unico: paesaggi da favola, mari incontaminati, spiagge bianchissime, tutto quello che può offrire il promontorio del Gargano, in Puglia. Insomma, ci si pensa già spaparanzati su di un comodo lettino, al fresco sotto l’ombrellone magari sorseggiando un drink dissetante mentre si contempla il mare cristallino…

Ma il Promontorio del Gargano può offrire molto di più essendo una vera e propria miniera di tesori artistici, naturali e culturali: passare una vacanza in questo angolo di Puglia potrebbe rivelarsi quanto di più piacevole uno possa immaginare. Partendo dai più famosi siti artistici e architettonici, presenti un po’ ovunque, a Vieste, Peschici, Manfredonia, Vico del Gargano, Mattinata e Monte Sant’Angelo, tra le più ambite località turistiche dove trascorrere una vacanza (www.hotelinpuglia.it). Si comincia da Manfredonia, situata nell’omonimo golfo, dove le chiese romaniche di San Leonardo e di Santa Maria di Siponto meritano sicuramente una visita. Così come il Castello Svevo con annesso museo archeologico. Monte Sant’Angelo dista da qui pochi chilometri: è il più antico centro religioso del Gargano, famoso perché da qui transitava la Via sacra dei Longobardi, che univa la Spagna a Gerusalemme.

Raggiungendo Vieste, famosa per le sue ampie spiagge, vale la pena visitare la Cattedrale e il Castello. Alla volta di Peschici, il pittoresco paesino abbarbicato su di una rupe a strapiombo sul mare, ci faranno compagnia innumerevoli torri costiere risalenti al ‘500 ed erette per difendere il territorio dalle incursioni dei pirati saraceni. Già che ci siete, lungo il tragitto, incontrerete alcune tra le più belle località marine come la baia di Manacore. Una volta a Peschici, non andatevene senza aver visitato il piccolo centro storico, incantevole soprattutto la sera. E se vi rimane del tempo, fate una tappa a Vico del Gargano, città dalle antiche origini che sorge su di un colle, tra mare e foresta, ricca di testimonianze archeologiche di inestimabile valore.

Mattinata e dintorni, una meta suggestiva del Promontorio del Gargano

Il bianco paese di Mattinata può essere definito, senza tema di smentita, una tra le più belle località del promontorio del Gargano. Adagiata ai piedi delle colline che la circondano, Mattinata degrada verso il mare, inserita in una sorta di cartolina tra l’azzurro delle limpide acque, il verde intenso della pianura circostante e il verde chiazzato delle alture alle sue spalle. Mattinata è famosa per alcune spiagge considerate tra le più belle della Puglia, come quelle di Vignanotica e Mattinatella, vere meraviglie della natura. Vuoi approfondire la Puglia in tutti i suoi aspetti? Dai un’occhiata a http://www.hotelinpuglia.it

La costa tutt’intorno non è da meno, ricca d’insenature, calette e grotte che hanno in comune un mare limpido dalle mutevoli tonalità: dall’azzurro cristallino al verde smeraldo. Da non perdere anche i famosi Faraglioni di Baia delle Zagare, altro luogo d’incanto di questo lembo di costa. Il clima mite e salutare, unitamente alla spettacolarità della natura e alle capacità ricettive di molteplici strutture turistiche, rendono Mattinata un luogo tra i più interessanti di tutto il Gargano.

Mattinata si fa apprezzare anche per le sue prelibatezze culinarie e i sapori di una terra ricca e generosa. La palma di re indiscusso in questo campo spetta all’olio extravergine d’oliva, prodotto sulle colline e nella piana di Mattinata, tanto rinomato da dedicargli addirittura, ogni anno, una festa durante la quale, per le vie e le piazze del paese animate da numerosi stand gastronomici, si possono gustare ricette di ogni genere che hanno come base il famoso olio.

Durante le tante sagre che animano il paese, è possibile anche assaporare il delizioso pane cotto, una zuppa calda di pane, con fave, verdure di campo, patate e pomodorini condita, immancabilmente, con un bel filo di olio extravergine. A Mattinata, grazie anche alla sua spiccata passione per il pesce fresco, potrete gustare deliziose ricette a base di crostacei, molluschi e pesce azzurro.

Vacanza a Rodi Garganico, alla scoperta delle bellezze del Gargano

Una delle mete turistiche più ambite della Puglia è il Promontorio del Gargano, un gioiello del Mar Mediterraneo ricco di bellezze naturali, paesaggistiche e di una storia fatta di secoli alle spalle. Una delle località della zona è Rodi Garganico, cittadina arroccata sulla costa settentrionale del Gargano e centro balneare tra i più rinomati del Parco Nazionale del Gargano. La si raggiunge facilmente in treno, scendendo alla stazione di Foggia e proseguendo poi sulla linea delle Ferrovie del Gargano o in auto, percorrendo la A14 in direzione Bari, uscita di Poggio Imperiale e proseguendo poi sulla superstrada con destinazione finale Rodi Garganico.

Colonia Rodiana, da qui il nome di Rodi, fu abitata anche da Ferdinando D’Aragona, Rodi Garganico è stata insignita della Bandiera Blu 2012 a conferma della qualità delle sue acque e spiagge. Città balneare a forte connotazione turistica, offre innumerevoli soluzioni per coloro che fossero intenzionati a passarvi le vacanze (www.hotelinpuglia.it). Ma anche nei dintorni potrete  verificare di persona l’ospitalità che caratterizza la gente di questo angolo della Puglia (per maggiori informazioni visita la pagina dedicata alle offerte vacanze sul Gargano).

La posizione centrale di Rodi Garganico la rende punto di partenza per numerose escursioni. Da qui partono le motonavi per raggiungere l’arcipelago delle Isole Tremiti, costituito dalle isole di Capraia, San Domino e San Nicola e dove potrete godervi la visita delle incantevoli grotte nello scenario di un meraviglioso mare color smeraldo. Da Rodi Garganico partono anche escursioni verso il Parco Nazionale del Gargano e numerose imbarcazioni vi faranno scoprire le diverse insenature, le innumerevoli grotte scavate nel corso di millenni, presenti nel tratto di costa compreso tra Rodi Garganico, Peschici e Vieste. Sempre partendo da Rodi Garganico, un’altra meta preferita da molti turisti è San Giovanni Rotondo, resa famosa dalla venuta, nel 1916, del Beato Padre Pio da Pietralcina, il frate delle stimmate, e ora meta di numerosissimi pellegrini.

new